Corso Maya certificato Autodesk, Roma

IL CORSO IN BREVE:

Il nostro Corso è dedicato al software Maya, che ha avuto, soprattutto, il pregio di aver introdotto nel campo della progettazione molte delle innovazioni che successivamente si sono imposte come standard per tutte le altre case produttrici di programmi 3D. Un esempio sono gli incredibili strumenti di modellazione; uno fra tutti è Artisan, un morbido scalpello con cui si possono scolpire anche le superfici complesse e i particolari più minuti in maniera assolutamente intuitiva. La concezione della cinematica inversa è stata strutturata in modo da permettere all’utente di riprodurre con pochi passaggi l’animazione delle articolazioni dei propri personaggi in maniera iperrealistica e la simulazione della dinamica sia particellare, che dei corpi più grandi, riesce a ricreare perfettamente la realtà, permettendoci, ad esempio, di generare una perfetta simulazione di una tempesta di sabbia o di vestiti che si muovono al vento.

  • Partenza prossima sessione:

    Stato:
  • Vuoi saperne di piu' su questo Corso?
    Compila il campo grigio qui sotto.
    Inserisci la tua email.
    Ti ricontattiamo senza impegno!


    Accetto l’informativa sulla privacy.
    ✌ Messaggio ricevuto!
    Grazie per averci contattato ☺
  • Unica Sede: Roma
  • Vuoi capire cosa realizzerai?
    Guarda ↯
  • Durata: 6 mesi /144 ore
  • Frequenza:
    2 giorni a settimana, con 3 ore per lezione.
  • Classificazione unità Professionale Nazionale:
    3.1.7.2.1 - Tecnico videografico ideatore e animatore
  • Orari disponibili:
    AM ❯ dalle 9.30 alle 13.00.
    PM ❯ dalle 15.30 alle 19.00.
  • Posti disponibili:
    Numero chiuso, massimo 8 partecipanti.
    Ci sono ancora posti?
  • Requisiti per l'accesso: Nessuno.
  • Tipo di Corso: in aula
  • Tipo di lezioni: PRATICHE
  • Possibilità di recuperare le lezioni perse: SI
    O di partecipare in remoto, tramite piattaforma Skype.
  • Certificazioni ufficiali con valore internazionale rilasciate IN OMAGGIO:
    Il rilascio del diploma valevole per i C.F.U. e quello della Certificazione Autodesk, è GRATUITO ma subordinato al superamento con esito positivo degli esami ufficiali nella nostra sede, e alla consegna di tutti i Briefing Didattici da parte del Corsista.
  • Tutti gli Esami di Certificazione si tengono in SEDE.
  • Materiale didattico incluso:
    - Chiavetta USB con Software e il materiale didattico.
    - Esame e rilascio della Certificazione in OMAGGIO e del Diploma.
    - Borsa porta-notebook.
    - Blocco.
    - Penna.
    - Matita.
    - Dispense formative.
  • Postazioni disponibili: 1 personal computer per Corsista, con S.O. Win.
  • Docenti: Autodesk Certified Instructor
  • Costo Corso di gruppo:
    TOT: 2304 +iva.


    COSTO RATEIZZATO:
    - 6 rate: € 395
    + acconto di € 440 all'iscrizione.
    ↗ tutto iva compresa.
    Pagherai 1 rata al mese, senza finanziamenti, senza interessi e a partire dal primo mese di frequenza del Corso.

  • FUNZIONI PRINCIPALI:
    • Definizione di un Progetto.
    • Gestione delle viste.
    • La finestra HotBox.
    • Viste ortogonali.
    • Vista Prospettiva.
    • Vista Cinepresa.
    • Impostazione della visualizzazione Display.
    • Gestione dell'Hypergraph.
    • Gestione del Dependency Graph.
    • Nodi e Gerarchie.
    • Hot key – sposta- ruota - scala.
    • Funzione di nascondi gli oggetti.
    • Zoom, panoramica e rotazione delle viste.
    • Uso dei metodi di navigazione standard.
    • Configurare e personalizzare le viste.
    • Metodi di selezione.
    • Funzione del Perno.
    • Ripristino dell'interfaccia.
    • selezionare i sotto menu oggetto.
    • Selezione e modifica dei CV.
    • selezione e modifica delle Isoparm.
    • selezione e modifica Surface Point.
    • Funzione Delete History.
    • Finestra Outline.
    • Imparentare gli oggetti.
    • Selezione diretta.
    • Selezione da un elenco.
    • Strumenti Trasformazione.
    • Copie, istanze e riferimenti degli oggetti.
    • Rifletti gli oggetti selezionati.
    • Uso del pannello Crea.
    • Creazione di un oggetto Poligonale.
    • Creazione di un oggetto Nurbs.
    • Creazione di un oggetto SubDivision Surface.
    • Primitive standard.
    • Primitive avanzate.
    • Creazione di Oggetti composti.
    • Utilizzo delle Funzioni Booleane
    • Funzione Loft.
    • Lavorare con le Spline.
    • EP Curve Tool.
    • CV Curve Tool.
    • Creazione di Forme.
    • Surface Planar.
    • Strumento Trim Edge.
    • Funzione Attach Surface.
    • Funzione Align Surface.
    • Funzione Intersects Surface.
    • Strumento Trim Tool.
    • Funzione Extrude.
    • utilizzo dei modificatori NonLinear.
    • Modifiatore Bend.
    • Modifiatore Flare.
    • Modifiatore Sine.
    • Modifiatore Squash.
    • Modifiatore Twist.
    • Modifiatore Wave.
    • Creazione ed Utilizzo dei Layer.
    • Creazione di Superfici Revolve.
    • Creazione di Superfici Bevel.
    • Creazione di Superfici Bevel Plus.
    • Creazione di Superfici Birail.
    • Convertire un oggetto Poligonale in Nurbs.
    • Convertire un oggetto Nurbs in Poligonale.
    • Convertire un oggetto SubDivision in Poligonale o Nurbs.
    • Utilizzo del Deformatore Lattice.
    • Utilizzo del Deformatore Sculpt.
    • Utilizzo del Set Driven Key.
    • Utilizzo dei Locator.
  • LE PARTICELLE:
    • Creazione di sistemi particellari.
    • Parametri principali.
    • Modifica dei sistemi particellari.
    • Assegnazione dei materiale alle particelle.
    • Impostare lo stato iniziale.
    • Funzione Make Collide.
    • Particle Collision Events.
    • Usare un oggetto come emettitore.
    • Colorare le particelle in modo Dinamico.
    • Aggiungere una forza alle particelle:
      • Air.
      • Gravity.
      • Vortex.
      • Tubolence.
    • Creazione di un esplosione Particellare.
    • Creazione di un cerchio di fuoco.
    • Creazione di un Flusso particellare lungo un percorso.
  • ARTISAN:
    • Utilizzo di Artisan per scolpire le superfici.
    • Utilizzo di Artisan per dipingere gli oggetti.
    • Utilizzo di Artisan per selezionare i CV.
    • Funzione Paint Skin Weights tool.
    • Paint 3D.
  • LUCI:
    • Uso delle luci.
    • Proprietà della luce.
    • Proprietà delle ombre.
    • Parametri generali di illuminazione.
    • Luci Direzionali.
    • Luci Spot.
    • Luci d'ambiente.
    • Punti Luce.
    • Luci Volumetriche.
    • Valore Penombra Angle.
    • Valore Depth map Shadow.
    • Funzione Hardware Lighting.
    • Impostare le Ombre in Raytrace.
    • Escludere gli oggetti dall'illuminazione.
    IL RENDERING:
    • Funzione e settaggi della finestra Render view.
    • Funzione del Software Render.
    • Funzione del Hardware Render.
    • Impostare il Motion Blur.
    • Impostare il Ray Trace.
    • Impostare la Riflessione.
    • Funzione Batch render.
    • Resolution Gate.
    • Impostare l'Antialising.
    • Hardware Render Buffer.
    • Renderizzare una scena.
    • Renderizzare una sequenza.
    • Visualizzare la sequenza.
    • Impostare un immagine di sfondo.
  • I MATERIALI:
    • Finestra HyperShade.
    • La barra Create.
    • Work Area.
    • Le Tab.
    • Menu Graph.
    • General Utilities.
    • Creazione dei materiali (shaders).
    • Uso dei vari ombreggiatori (anisotropic, blinn, lambert, ramp shader....).
    • Componenti del materiale.
    • Assegnazione dei materiali agli oggetti.
    • Hardware Texturing.
    • Migliorare l'anteprima Texture.
    • Input and Output Connection.
    • Creare delle Connessioni.
    • UV Planar Mapping.
    • Utility 3D Placement.
    • Finestra UV texture Edit.
    • Maschera Alpha.
    • Creazione di una Texture di Bump.
    • Creazione di un materiale Effetto Cartoon.
    • Creazione di Nuvole realistiche.
    • Creazione di un materiale Layered Shader.
    • Creazione di un Ghost Shader.
  • OSSATURE:
    • Creazione di un ossatura (Joint tool).
    • Creazione di un IK (cinematica Inversa).
    • Set Preferred Angle.
    • Constrain Point.
    • Constrain Orient.
    • Funzione Bind Skin.
    • Smooth Bind.
    • Rigid Bind.
    • Detach Skin.
    • Go to Bind pose.
    • Creazione ed utilizzo di un Flessore.
    • Funzione Delete Non-Skin History.
    • Creazioni di Espressioni per il controllo dell'ossature.
    • Creazione di un Nodo Character.
  • ANIMAZIONE:
    • Gestione della Timeline
    • Inserimento delle Keys
    • Finestra Graph Editor:
      • Infinity.
      • Cycle with Offset.
      • Cycle.
      • Bake Channel.
    • Il Time Range.
    • Finestra Trax Editor.
    • Funzione Auto Key.
    • Comandi a tastiera per gestire le animazioni.
    • Principi e metodi di animazione.
    • Visualizzazione e copia delle chiavi di trasformazione.
    • Creazione di un animazione procedurale.
    • Inserimento di un File Audio.
    • Sincronizzazione dell'Audio.
    • Caratteristiche delle cineprese.
    • Gestione e animazione delle cineprese.
    • Testare l'animazione.
    • Finestra Blend Shape (morphing).
    • Le espressioni facciali.
    • Animare lungo un percorso.
    • Animare un estrusione.
  • ANIMAZIONE:
    • Pannello Paint effect.
    • Creare un pennello personalizzato.
    • Finestra Visor.
    • Creazione di un immagine di sfondo.
    • Modifica dei Pennelli.
    • Utilizzo dei principali pennelli.
    • Dipingere nella scena.
  • DINAMICA:
    • Create Active Rigid Body.
    • Create Passive Rigid Body.
    • Creazione di una catena influenzata dalla dinamica.
    • Create Constraint.
    • Utilizzo dei Soft Bodies.
    • Creazione di una Bandiera.
    • Creazione dell'effetto Pioggia.
    • Creazione dell'effetto Neve.
    • Fluid Effect.
    • Come animare un oggetto che si scioglie.
    • Creazione di un effetto Fuoco.
    • Creazione di un effetto Fulmine.
    • Creazione di un effetto Fuochi d'artificio.
    • Creazione dell'effetto Fumo.
    • Creazione dell'effetto Shatter.
  • NCLOTH:
    • Creare un nCloth.
    • Creazione di un Oggetto di Collisione Passivo.
    • Impostare i parametri principali del nCloth.
    • Creazione di una nCache.
    • Funzione Play interattivo.
    • Cancellare la nCache.
    • Creazione di punti nConstraint.
    • Animare l'nCloth.
    • Creazione di Terable Surface.
    • Impostare lo stato iniziale.
    • Funzione Pressure.
    • Utilizzo dei presets.
  • FUR:
    • Creazione di un nuovo pennello.
    • Attach fur Description.
    • Animare gli attributi.
    • Fur Shadowing Attributes.
    • Funzione Edit Fur.
    • Applicazione di una Texture.
  • HAIR:
    • Associare dei capelli ad una mesh.
    • Modifica dei parametri.
    • Paint Hair Tool.
    • Make Collide.
  • Illuminazion Fisica.
  • I sistemi di illuminazione avanzati:
    • Luci basate sul Colore e la luminanza.
    • Temperatura delle Luci (Gradi Kelvin).
    • Luci HDRI / MXI e controllo multicanale.
    • Preset Luci.
    • Unità di illuminazione reali (watt / efficacia, lumen, candele).
    • Supporto IES e EULUMDAT.
    • Proiettore di immagini.
    • Luci bloccabili.
    • Controllo degli interruttori Multilight ™.
  • Il Fisical-Sky:
    • Personalizzazione della luce solare.
    • Settaggio dell'atmosfera e dell'inquinamento.
    • Illuminazione su parametri reali: data, ora, coordinate.
    • Conversione da HDRI a Fisical-Sky.
    • Notte e Giorno in tempo reale o a Rendering finito con i controlli Multilight ™.
  • Renderizzare su livelli: Alpha, Z-buffer, Shadows, ID oggetto, ID materiale, rugosità, Normal-Map, UVW.
  • I materiali Speciali:
    • Maxwell Fire.
    • Maxwell Volumetric.
    • Pixar Open SubDivision.
    • Maxwell Grass.
    • Maxwell Sea.
    • Maxwell Scatter.
    • Particle Mesher.
    • Hair/Fur.
  • Il Real 3D MOTION BLUR.
  • Il rendering progressivo.
  • Resume di un rendering.
  • Creazione di materiali avanzati:
    • Wizard per la creazione di materiali.
    • Materiali Multi-Layer.
    • Miscelazione BSDF.
    • Mappatura Peso.
    • Dispersione subsuperficiale.
    • Simulazione Fresnel.
    • Dispersione spettrale.
    • Assorbimento avanzato e trasmittanza con la distanza di attenuazione.
    • Texture procedurali.
    • Anisotropia avanzata.
    • Materiale Matte.
    • Bump e Normal Map.
    • Ior Complex.
    • Strati di rivestimento.
    • Iridescenza.
    • Mappatura spessore.
    • Livelli di emissione.
    • Emettitori compositi.
    • Materiale Dispersione.
    • Materiali Due-Lati.
  • Impostazioni delle telecamere:
    • Lenti:
      • Thin film.
      • Pin hole.
      • Ortografiche.
      • Sferiche e cilindriche.
    • SimuLens ™:
      • Diffrazione.
      • Scattering Lens.
      • Devignetting.
      • Impostazione Nitidezza.
    • Lens shift.
    • Diaframma poligonale / circolare.
    • Velocità otturatore.
    • Focale.
    • Fstop.
    • Profondità di campo (DOF).
    • Esposizione automatica.
    • Piani Z-Clip.
  • Caratteristiche di rendering.
  • Monitoraggio di rendering.
  • Calcolo automatico dei Rendernodes.
  • Coda di rendering batch/rendering.
  • Visualizzazione progressiva.
  • Aggiornamento automatico dell'immagine.
  • Controllo di priorità dei processi.

Copyright © 1999-2017 | | Tutti i diritti riservati | P. IVA 0722671005
Google «» Trovaci su Google+